L'organizzazione PEGI

Il sistema di classificazione in base all'età PEGI (Pan-European Game Information) è stato istituito per aiutare i genitori europei ad adottare decisioni informate nell'acquisto di giochi per computer. Lanciato nella primavera del 2003, il sistema PEGI ha sostituito svariati sistemi nazionali di classificazione in base all'età e si è affermato come sistema unico attualmente utilizzato in gran parte dell'Europa, in più di 35 paesi (Albania, Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Israele, Italia, Kosovo, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Moldavia, Montenegro, Paesi Bassi, Norvegia, Slovacchia, Slovenia, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito).

Il sistema è supportato dai principali produttori di console, tra cui Sony, Microsoft e Nintendo, nonché dagli sviluppatori e dagli editori di giochi interattivi in tutta Europa. Il sistema di classificazione in base all'età è stato sviluppato dall'ISFE (Federazione europea del software interattivo).

La gestione quotidiana, la supervisione e lo sviluppo del sistema PEGI sono stati realizzati da PEGI s.a., una società indipendente, senza scopo di lucro e con finalità sociali costituita ai sensi dalla legge belga. Forte di una vasta esperienza, PEGI è guidato da una serie di consigli e comitati, a norma dell'articolo 12 del Codice di condotta PEGI.